Sul significato di una rinuncia globalizzata alla pena di morte

– di Luciano Eusebi – (*) 1. L’esigenza vitale di una giustizia senza vendetta. L’umanità non appare in grado di poter sopravvivere a lungo secondo le dinamiche di giustizia del passato: essa dispone da molti decenni di strumenti bellici idonei a distruggerla ed è ormai così complessa nella trama di rapporti che la caratterizzano da risultare […]

La funzione della pena tra occidente e mondo islamico: una prospettiva teleologica

– di Federico Lorenzo Ramaioli – (*) I. Introduzione Molto si è dibattuto sulla funzione della sanzione penale all’interno della cornice ordinamentale nazionale, o ancora sui modi, e sugli strumenti idonei a soddisfare da un lato l’istanza rieducativa, e dall’altro a garantire la prevenzione generale delle condotte criminose. Molto si è discusso sul perché si […]

Costituzione e fine pena: mai. Quando senso di umanità e rieducazione tendono al 999

– di Claudio Ferrari – La pena dell’ergastolo non è prevista dalla Costituzione, ma dalla legge: il Codice penale del 1930 (anteriore alla Carta costituzionale stessa) definisce esplicitamente l’ergastolo “pena perpetua” (art. 22). Il silenzio della Costituzione sull’ergastolo – la cui inflizione non è né prevista, né esplicitamente vietata – non deve esimere da una […]